Asia Argento a Cannes 2014 per il suo “Incompresa”

Asia Argento a Cannes 2014 per il suo “Incompresa”

Asia Argento approda alla 67a edizione di Cannes, questa volta da regista per presentare il suo nuovo film: Incompresa.

Un film non basato sulla sua infanzia, come molti hanno pensato: se avesse voluto fare un film  sulla sua vita avrebbe girato un documentario e poi “non è poi così interessante” ha dichiarato la regista.

Il film, nella sezione “Un certain regard”, racconta l’esistenza travagliata di una bambina di 9 anni, Aria (vero nome di Asia Argento tra l’altro), trascurata e poco amata dai genitori, due artisti egocentrici e glaciali: Gabriel Garko, attore e Charlotte Gainsbourg, pianista.

I punti in comune con l’infanzia di Asia Argento sono tanti: figlia di Dario Argento e dell’attrice Daria Nicolodi in passato non ha mai nascosto il difficile rapporto con il padre.  Inoltre il film è ambientato negli anni ottanta, periodo che Asia ha vissuto in piena infanzia. Ma quello che a lei interessa è raccontare il mondo visto dal punto di vista dei bambini, precisando che è il loro giudizio a importarle più di quello dei critici. Dichiara, forse lasciandosi “pericolosamente” andare a paragoni azzardati, che il suo film può essere visto come un 400 colpi al femminile proprio perchè registi come lo stesso Truffaut e Bergam l’hanno profondamente ispirata.

Giulia Salerno è la giovane protagonista, che si è già guadagnata critiche entusiaste grazie alla sua interpretazione. Un film descritto come una sorta di romanzo di formazione al contrario: “in cui sono soprattutto gli adulti che hanno bisogno di essere formati o forse deformati, destrutturati. È dalla loro corazza di adulti che dovrebbero liberarsi e tornare a essere bambini, qualche volta”.

Nel cast anche la figlia Anna Lou nella parte della sorellastra della protagonista.

 

Caterina Sabato

 

 

incompresa

Potrebbero interessarti anche...

Caterina Sabato

Autore: Caterina Sabato

Pubblicato il 22 mag 2014 alle 4:03 pm

Lascia un commento su "Asia Argento a Cannes 2014 per il suo “Incompresa”"