Breaking Bad – Seconda stagione

Breaking Bad – Seconda stagione

Walter e Jesse hanno per la prima volta visto insieme la morte in faccia. L’ira illogica e schizzata di Tuco ha mandato all’altro mondo un suo scagnozzo. E loro due potrebbero essere i prossimi.

Walter che da poco è diventato Heisenberg, con il suo cappello nero, gli occhiali da sole e un coraggio che egli stesso non pensava di avere, capisce proprio in quell’istante che ha fatto il grande salto.

La seconda stagione di Breaking Bad trascina lo spettatore verso le conseguenze gravissime che le scelte di Walter White hanno comportato: per se stesso, per la sua famiglia e per Jesse che più volte cercherà di liberarsi da una vita costantemente immersa nel terrore.

È questa la stagione in cui apparirà chiaro che la serie di Vince Gilligan contiene degli elementi accattivanti e non conformi a molti prodotti seriali a base “criminale”: suspense, violenza e morte accompagnate da un umorismo nero e situazioni comiche. E il passaggio da una situazione all’altra è impercettibile. Come quando Walter e Jesse, ostaggi di Tuco, sono pietrificati dalla paura e Jesse, che parla sempre troppo, manda in fumo la possibilità di farlo fuori con del veleno che hanno spacciato per metanfetamina da sballo. È una situazione terrificante ma le facce di Jesse e Walter, goffi anche di fronte alla possibilità di una pallottola in testa, sono impareggiabili.

Memorabile anche la scena in cui cercano di spaventare a morte l’avvocato traffichino Saul Goodman (Bob Odenkirk)  risultando da subito poco credibili e finendo per diventare suoi clienti.

I due soci non sono più alle prese con innocui tossicodipendenti e spacciatori ma con il “cartello messicano” al quale la fama di Heisenberg comincia a dare fastidio.

È la stagione in cui appare chiaro come sarà difficile vedere per molto altro tempo qualcosa di simile in una serie tv: una testa mozzata a spasso su una tartaruga, bambini strappati alla loro innocenza costretti a diventare dei freddi assassini, Walter nudo in un supermercato che si finge pazzo per difendere la sua nuova identità.

Walter si sta per trasformare del tutto in Heisenberg e nelle stagioni successive dimostrerà veramente di cosa è capace: il professore di chimica impacciato e sfigato sarà definitivamente seppellito.

 

Caterina Sabato

 

ustv-breaking-bad-season-2-pictures-16

 

Potrebbero interessarti anche...

Caterina Sabato

Autore: Caterina Sabato

Pubblicato il 3 ott 2014 alle 3:15 pm

Lascia un commento su "Breaking Bad – Seconda stagione"