GLI UNDICI FILM HORROR PREFERITI DA MARTIN SCORSESE

GLI UNDICI FILM HORROR PREFERITI DA MARTIN SCORSESE

 

download

Martin Scorsese, regista di pietre miliari del cinema come Taxi Driver, Toro Scatenato e Quei Bravi Ragazzi, ha stilato sulle pagine del Daily Beast la lista dei suoi undici film horror preferiti. Una classifica interessante per comprendere il punto di vista di un autore che nelle sue opere ha spesso raccontato storie metropolitane di dannazione e redenzione nelle quali si rintraccino gli influssi del cinema classico americano e italiano. Scorsese, che nel 2010 diresse Shutter Island, un thriller dai sapori orrorifici, ha rivelato di prediligere i film che parlano di possessioni e case infestate, ma soprattutto predilige il cinema classico o comunque i film precedenti gli anni Ottanta. Cinema di atmosfere, quindi, e di vicende che puntano sul patos e su struttura narrativa ben determinata.

Questa è la classifica, partendo dal posto più basso:

11) Psycho (1960), di Alfred Hitchcock con Anthony Perkins e Janet Leigh. Tratto da un romanzo di Robert Bloch, narra la storia di Norman Bates, serial killer psicopatico, le cui devianze sessuali e le crisi di personalità, ispireranno molti futuri assassini del grande schermo.

10) Suspense (1961) di Jack Clayton, con Deborah Kerr. Film inquietane, girato con grande maestria e con la stupenda  fotografia di Freddie Francis. tratto da Giro di Vite di Henry James.

9) La notte del demonio (1957), storia di minacciose sette sataniche nella moderna Inghilterra, diretta da Jacque Tourner, maestro dell’orrore suggerito.

8) L’esorcista (1972) di William Friedkin, il più leggendario, rivoluzionario, imitato e parodiato film sulla possessione diabolica della storia del cinema. Uno di quel film seminali, dopo del quale l’horror non fu più lo stesso.

7) Shinning (1980) di Stanley Kubrick, con Jack Nicholson. A differenza di Cronenberg, che ultimamente non ha risparmiato critiche nei confronti del film, per Scorsese rimane uno dei film horror più terrificanti.

6) Changeling (1979), di Peter Medak, con George C. Scott. Inquietante film a metà tra storia di fantasmi e giallo.

5) Incubi notturni (1945), film horror inglese a episodi.  “Quattro racconti narrati da altrettanti sconosciuti che si riuniscono all’interno di una magione di campagna. Tutti molto inquietanti e montati in una maniera che amplifica il crescendo di follia”.

4) Entity (1981) di Sydney J. Furie, con Barbarh Ershey. Tratto da un romanzo di Frank De Felitta che è anche sceneggiatore. Barbara Hershey interpreta una donna che viene violentemente aggredita, stuprata da un’entità invisibile.

3) La casa sulla scogliera (1944) di Lewis Allen. Una classica è sinistra storia di fantasmi in una casa infestata.

2) Il vampiro dell’isola (1945) di Mark Robson, con Boris Karloff, prodotto dal leggendario Val Lewton, fondatore della RKO. Il film racconta una misteriosa storia di vampiri su un’isola greca durante la guerra civile.

1) Gli invasati (1963) di Robert Wise.  Film incentrato sulle indagini paranormali all’interno di una casa colpita da violenti episodi spiritici. Anche questo è film che ha ispirato decine di successori.

 

Edoardo Trevisani

Potrebbero interessarti anche...

Autore: Edoardo Trevisani

Pubblicato il 13 nov 2013 alle 8:14 pm

Lascia un commento su "GLI UNDICI FILM HORROR PREFERITI DA MARTIN SCORSESE"