I grandi horror diventano “piccoli” – Le serie tv che vedremo

I grandi horror diventano “piccoli” – Le serie tv che vedremo

Impazzano i serial tv tratti da capolavori horror. Nella prossima stagione televisiva prepariamoci ad accogliere in casa i personaggi più spaventosi che da anni albergano i nostri incubi, protagonisti di storie terrificanti che hanno macchiato di sangue il grande schermo. Dopo American Horror Story, The Walking Dead e Hannibal è la volta di 28 giorni dopo di Danny Boyle. Uno zombie movie “animalista”, un virus letale trasmesso da feroci scimmie imbastardite dall’uomo. Una Londra deserta e spettrale, un’avventura da incubo. Nella serie tv la storia dovrebbe prendere una piega più politica e essere ambientata sempre nella capitale inglese nel periodo però successivo agli attentati del luglio 2005.

I fan di Alien invece gioiranno o prenderanno male la notizia che anche uno dei capolavori di Ridley Scott è destinato a diventare un altro fenomeno televisivo. Diverso dal progetto pensato negli anni ’90 di trasformalo in un cartone che doveva prendere il nome di Operation:Alien.

E naturalmente non sarà sottratto alla “febbre” del serial nemmeno un cult come Nightmare di Wes Craven dopo il telefantasy Nigthmare Cafe del 1992 . L’unico e solo re degli incubi notturni, con la sua faccia sfigurata, il suo maglione a strisce verdi e rosse, Freddy Krueger ci aspetta ancora sul piccolo schermo.

Da poco “riesumata” sul grande schermo Carrie, dal romanzo di Stephen King, diventerà l’eroina televisiva dei vessati di tutto il mondo e il tormento dei bulli più spietati. Si spera solo che non diventi il classico serial liceale a base di sangue e misteri stile Buffy –L’ammazzavampiri .

Infine uno delle storie più riproposte e indimenticate del Cinema: Psycho di Hitchcock. Già “vittima” di numerosi sequel (tre!) di uno spin off nel 1987, Il motel della paura, del remake di Gus Van Sant nel 1998, negli USA nel 2013 è uscito Bates Motel, nome del terrificante motel dello psicopatico Norman Bates. Incentrato sulla sua infanzia e adolescenza e ambientato ai giorni nostri, narra del rapporto morboso con la madre e con il suo violento amante. Uno degli autori, Carlton Cuse ha tenuto a chiarire che non è un omaggio a Psycho e che i personaggi sono solo d’ispirazione. Un po’ troppa direi per non ammettere che sia un vero e proprio spin off.

Caterina Sabato

normanbates__bates_motel_by_debzdezigns_lamb68-d5ydy5f

Potrebbero interessarti anche...

Caterina Sabato

Autore: Caterina Sabato

Pubblicato il 21 feb 2014 alle 1:00 pm

Lascia un commento su "I grandi horror diventano “piccoli” – Le serie tv che vedremo"