25
Gen

INSIDIOUS 4 – L’ultima chiave

Quarto capitolo della saga ideata da Leigh Whannell e portata sugli schermi dal geniale James Wan, qui nelle vesti di produttore, Insidious – L’ultima chiave  vede impegnato in cabina di regia Adam Robitel, mentrre nel cast ritroviamo il trio composto dalla screamqueen Lin Shaye (Elise), Angus Sampson (Tucker) e Leigh Whannell (Specs), quest’ultimo sceneggiatore del film. Al loro fianco Spencer Locke (Melissa), Caitilin Gerard (Imogen) e Bruce Davison. Quello portato sugli schermi da Robitel e presentato come un sequel è in realtà un prequel – spinoff incentrato sul personaggio di Elise, la sensitiva che ha sfidato i demoni ideati dalla coppia Wan – Whanell. L’ultima chiave è un film che non risparmia gli elementi tipici del cinema del regista di Saw, ma mira a fare della cronaca nera e del femminicidio il suo punto di forza. E ci riesce benissimo Robitel, su copione di Whannell, a centrare l’obiettivo e a fare dell’uomo il vero mostro. A spaventare infatti non è l’entità maligna, quanto la figura paterna di Elise, che rimanda a quella delle SS ma proiettata in un’America violenta e maschilista. Non mancano i riferimenti alla tragedia legata al secondo conflitto mondiale, facendo degli echi della guerra il vero orrore. La bizzarra coppia Sampson – Whanell gioca bene il suo ruolo intervallando, con momenti leggeri e ricchi di simpatica ironia, la tesa atmosfera che il regista e il cast tecnico tutto perfettamente ricreano. Impeccabile Lin Shaye, ovviamente, che con questo lavoro presenta al pubblico della saga la sua erede, Imogen, preannunciando l’arrivo di un nuovo capitolo sul prologo del primo Insidious. Ottima prova!

Nico Parente

Potrebbero interessarti anche...