LA SPADA NELLA CARNE – la recensione

LA SPADA NELLA CARNE – la recensione

spada

Thriller a sfondo esoterico, La spada nella carne è il nuovo romanzo di Ivo Scanner (alias Fabio Giovannini), al quale ciascun autore italiano dedito alla saggistica e alla scrittura creativa deve qualcosa. Fabio Giovannini è pioniere della saggistica di casa nostra, ma è anche autore di numerosi racconti horror, tra i quali il titolo sopra citato e pubblicato recentemente da Soletti Editore.

Godzy Edben, un ex nazista dedito all’esoterismo, si trasferisce sulle morbide colline toscane presso una villa in rovina. Godzy, a capo di una setta segretessima, l’Ordine del Drago, intende ricostruire presso la suggestiva dimora una spada in grado di concedere a chiunque la possieda poteri illimitati. Molly e il suo compagno, entrambi giornalisti e invitati dal ricco anziano, indagheranno sull’Ordine…

Sempre ‘dalla parte dei cattivi’, l’autore non si smentisce neanche questa volta e ci conduce in un viaggio macabro e sanguinario, meticolosamente descritto al lettore, che arriva a immedesimarsi in Godzy mettendo in pratica le occulte conoscenze. L’autore attinge, oltre che dalla filmografia e dalla letteratura a lui più care, anche da testimonianze storiche elementi necessari per il suo racconto. Lo stesso Hitler pare fosse molto interessato all’esoterismo e numerosi studiosi hanno potuto provare quanto il Reich abbia concentrato sforzi in materia. Ma Ivo Scanner riprende anche atmosfere gotiche e tipicamente british adattandole al nostro paesaggio, proprio come nel corso dei Sessanta – Settanta, quando l’Italia impartiva lezioni di cinema di genere, sceneggiatori e registi erano soliti fare. Con questo romanzo l’autore non delude le aspettative, regalando al lettore un concentrato di magia, occultismo, storia e … cinema.

 

Nico Parente

Potrebbero interessarti anche...

Nico Parente

Autore: Nico Parente

Pubblicato il 18 apr 2017 alle 1:23 pm

Lascia un commento su "LA SPADA NELLA CARNE – la recensione"