LIVELLO SCARLATTO – IL NUOVO LIBRO DI ANTONIO TENTORI

LIVELLO SCARLATTO – IL NUOVO LIBRO DI ANTONIO TENTORI

nuove-uscite-livello-scarlatto-cult-movies-de-L-4qN_v9

Quando ci si accosta ai dizionari o alle enciclopedie varie del cinema, il problema è sempre lo stesso: la loro esigenza di essere strumenti onnicomprensivi, di voler contenere tutta la storia dell’arte cinematografica, finisce sempre per lasciare fuori dal gioco numerose pellicole, ritenute forse poco interessanti o non adeguate ai gusti raffinanti del critico di turno.

A soffrire maggiormente di questo trattamento sono le pellicole del cinema di genere, alle quali spesso e volentieri sono destinati giudizi snobistici e stucchevoli, facendo sorgere il dubbio in chi legge che forse chi scrive non ha visto per intero il film, o che per partito preso si è rifiutato comunque di capirlo.

La voglia malsana di stilare classifiche a tutti i costi, poi, fa sì che spesso siano il numero di stelline o di puntini ad avere più voce in capitolo sui giudizi, specie quando questi per motivi di spazio sono striminziti. E spesso questi procedimenti hanno un effetto contrario rispetto all’ideale di partenza del critico, così che invece di mirare ad innalzare i film alle più alte e rarefatte vette dell’arte, rischiano di ridurre il cinema a un discorso “alimentare”, quasi fossimo davanti ad un guida sui migliori ristoranti della zona in cui andarsi a riempire la pancia nelle serate uggiose.

Livello Scarlatto di Antonio Tentori è un libro che si distingue per il merito di preservare la memoria di tanti film del cinema horror e thriller italiano che spesso e a torto vengono dimenticati, quando non sono maltrattati.

Edito da Mezzotints per la collana Riflessi curata da Danilo Arona, Livello Scarlatto è un e-book composto da una serie di schede critiche sistemate in ordine alfabetico sui film del terrore italiano che Tentori ritiene più importanti.

Non si tratta solo di un’opera per chi ama il cinema del brivido, ma anche di uno strumento facile da consultare per chi con il cinema ci lavora o lo studia, oltre che una guida per chi a questo genere ha deciso di approcciarsi.

Antonio Tentori è un uomo che il cinema lo conosce bene. Ha lavorato come sceneggiatore con registi del calibro di Lucio Fulci, Joe D’Amato, Sergio Stivaletti, Dario Argento. Inoltre, come critico, il cinema, specie quello italiano, lo ha anche divulgato con numerosi libri, come Lo schermo insanguinato, Profonde tenebre – Il cinema thrilling italiano, Malizie perverse – Il cinema erotico italiano, Mondi incredibili – Il cinema fantastico – avventuroso italiano, Operazione paura – I registi del gotico italiano. A questo punto è evidente che dei gusti di uno come Tentori, ci si può solo fidare.

Livello Scarlatto non vuole essere una guida esaustiva, ma una raccolta dei film che l’autore preferisce, non tutti necessariamente capolavori assoluti, ma tutti indispensabili e significativi per esplorare e comprendere il cinema horror e thriller italiano.

Da Lucio Fulci a Dario Argento, da Riccardo Freda a Mario Bava, passando per i tanti autori di culto, come Aristide Massaccesi (vero nome di Joe D’amato), Lamberto Bava, Antonio Margheriti o Ruggero Deodato. Ma ci si può imbattere anche in registi emergenti come Zuccon, specializzato in film tratti da Lovecraft, o in registi che hanno toccato un po’ tutti i generi cinematografici, non solo l’horror, come ad esempio Camillo Mastrocinque, che nella sua carriera ha diretto anche film con Totò, o Pupi Avati.

Questi sono solo alcuni dei nomi, i più noti, giusto per dare un’idea. Per indagare e comprendere a fondo le radici di un cinema che oggi viene omaggiato in tutto il mondo, ma che in Italia fu osteggiato e bistrattato, bisogna leggere il libro di Tentori per intero e scoprire o riscoprire i nomi di tanti autori, anche piccoli, che fecero la storia dell’horror e che oggi sono dimenticati.

In definitiva ci troviamo di fronte a un’opera che affascina, in grado di risucchiarti dentro il racconto di un mondo abitato da vampiri, licantropi, mad doctors, zombie e vampiri. Il libro di Tentori è, come suggerisce il titolo, un piano speciale del grande e complesso e indecifrabile edificio del cinema, dedicato al terrore, in cui domina il rosso, il colore della paura, non solo come una minaccia, ma come uno splendido invito.

Edoardo Trevisani

Potrebbero interessarti anche...

Autore: Edoardo Trevisani

Pubblicato il 13 gen 2014 alle 6:50 pm

Lascia un commento su "LIVELLO SCARLATTO – IL NUOVO LIBRO DI ANTONIO TENTORI"