Parla Dylan Dog – la recensione

Parla Dylan Dog – la recensione

tentori2

E’ sempre un piacere trovarsi tra le mani un volume scritto dal saggista e sceneggiatore Antonio Tentori. L’autore romano, con il saggio qui trattato, si confronta con uno dei personaggi più amati dai patiti dell’horror e del fumetto: Dylan Dog, l’indagatore dell’incubo. Creato da Tiziano Sclavi, il celebre e insolito investigatore vanta diversi libri a lui dedicati, ma quello scritto da Tentori, “Parla Dylan Dog” (Drawing Comics, 1999), è di certo il primo in cui è lo stesso Dog a “parlare”, attraverso le frasi e i pensieri per lui creati dagli sceneggiatore di casa Bonelli. Impreziosito da alcuni disegni di Angelo Stano, copertinista maximum per Dylan, il saggio si apre con un’analisi del fenomeno e dell’avvento dell’indagatore dell’incubo. Vengono successivamente messi in risalto, nel capitolo intitolato “I film di Dylan Dog“, i costanti riferimenti alle pellicole horror di maggior successo presenti nei vari albi. A seguire, l’elenco di tutte le donne e i nemici dell’investigatore. Il capitolo “Parla Dylan Dog” è di assoluto rilievo poiché aiuta a comprendere, attraverso le sue parole, la filosofia di vita di Dog, le sue idee e il suo modo di pensare e di agire ripercorrendo le sue più avvincenti storie. In chiusura, l’appendice di tutti gli albi. Davvero un volume unico nel suo genere e scritto, come sempre da parte dell’autore, con la massima cura e attenzione ai particolari, con uno stile fluido, semplice e secco. Così Tentori ci regala uno dei suoi più datati lavori, un volume che non può mancare nella vostra libreria e che ogni patito dell’indagatore dell’incubo, del cinema horror e del thriller dovrebbe avere! “Parla Dylan Dog” non è facilmente reperibile ma, forse, contattando la Scuola Internazionale di Comics di Roma potreste aggiudicarvene una rara copia!

Nico Parente

Potrebbero interessarti anche...

Nico Parente

Autore: Nico Parente

Pubblicato il 11 set 2014 alle 10:08 am

Lascia un commento su "Parla Dylan Dog – la recensione"