PAURA, l’autobiografia di Dario Argento

PAURA, l’autobiografia di Dario Argento

Argento_Paura-1

Uscita lo scorso mese per Einaudi, l’autobiografia del maestro del brivido italiano Dario Argento si presenta al lettore come una rapida carrellata di eventi succedutisi nella vita del regista, tra sfera privata e carriera cinematografica. Argento (ri)propone ai suoi fans più accaniti fatti, eventi e curiosità per lo più già di dominio pubblico, eccezion fatta per qualche nota dolente riguardante la sua vita sentimentale e più intima. Toccante il capitolo nel quale si apre al pubblico raccontando del suo periodo più oscuro, durante il quale Dario non riconosce sé stesso riflesso nello specchio. Argento parla in prima persona, racconta le sue ansie, le sue fobie, le sue avventure, le sue fatiche, i suoi successi, la sua rocambolesca vita sentimentale, ma purtroppo non aggiunge nulla di nuovo! I suoi fans, il suo pubblico già conosce quanto contenuto in PAURA, raccontato più volte dai suoi collaboratori e amici. La parte più interessante può risultare lo spaccato di cinema italiano che il regista ci fa rivivere attraverso le sue memorie e i suoi racconti d’infanzia e gioventù. Il libro scorre velocemente, lo stile di scrittura risulta fluido e secco. Argento non ha bisogno di ricorrere a mezzi termini per raccontare la sua vita fatta di eccessi, benessere, ascesa, declino e ripresa. Un libro che certamente molti aspettavano, ma che strizza più l’occhio al gossip che al cinema, per il dispiacere di tanti. Un grazie comunque al maestro Argento per quest’ennesima opera rivolta al suo pubblico e consigliata soprattutto a coloro che non hanno avuto ancora modo di approfondire la sua vita e il suo cinema.

Nico Parente

Potrebbero interessarti anche...

Nico Parente

Autore: Nico Parente

Pubblicato il 30 nov 2014 alle 6:03 pm

Lascia un commento su "PAURA, l’autobiografia di Dario Argento"