RESPIRO TAGLIENTE di Roberto Ricci

RESPIRO TAGLIENTE di Roberto Ricci

Proviene dalla vecchia scuola Roberto Ricci, e si vede (e si legge soprattutto), professione parrucchiere, classe ’63, residente ad Ancona. Purtroppo l’ Italia è un paese nel quale le proprie doti si possono soltanto riversare, a livello amatoriale, nell’hobby e nello svago. E questo è un peccato! Perché in Italia di talenti ce ne sono, e anche tanti. Uno tra questi, nell’editoria di genere, è certamente Roberto Ricci, autore dell’autopubblicazione Respiro Tagliente (2012). Il volumetto, composto da 75 pagine, accoglie al suo interno ben 4 storie del brivido: L’ACCENDINO INSANGUINATO, IL CAPPOTTO, L’INQUIETANTE NOTTAMBULO, IL LEADER. Quattro storie di genere puramente thriller intrise di sangue, suspence e risvolti inattesi. Lo stile di scrittura è semplice, limpido e scorrevole. Le descrizioni rendono alla perfezione l’idea e sono in grado di far immedesimare il lettore nelle cupe atmosfere vissute dai protagonisti e riportate dall’autore nelle pagine del libro. Ricci è visionario, violento e sanguinario, ma senza mai eccedere in nessuna delle caratteristiche e questo lo premia! Sfociare in dettagliate descrizione autoptiche e in sezionamenti non rende sempre giustizia al racconto, seppur rivolto ad un pubblico di patiti. Nel complesso, Roberto Ricci si rivela chiaramente conoscitore a fondo di quel talento messo al servizio del brivido, anni or sono, di nome Tiziano Sclavi. Ma non solo. L’autore è un grande estimatore del cinema thriller / horror anni ’70 di casa nostra, e anche i nomi attribuiti ai protagonisti delle sue terribili vicende sembrano voler ricordare la filmografia argentiana, senza mai copiare ma pur sempre rendendo omaggio a coloro che in Italia hanno creato il genere. Il nostro, infatti, sembra anche voler quanto prima passare alla regia, magari di un corto o di un documentario, ma nel frattempo si riversa nella scrittura (e noi ne siamo lieti). RESPIRO TAGLIENTE è il suo primo libro, composto da quattro racconti, uno dei quali IL CAPPOTTO, è stato vincitore del concorso Racconti per corti 2012 e dal quale è stato tratto un corto realizzato dalla scuola di cinema Immagina di Firenze per la regia di Giuseppe Ferlito. Attualmente l’autore sta ultimando i lavori della sua prossima fatica che noi di nosun.org saremo speranzosi di poter ospitare!

Nico Parente

respiroricci foto

Potrebbero interessarti anche...

Nico Parente

Autore: Nico Parente

Pubblicato il 28 mar 2014 alle 3:14 pm

Lascia un commento su "RESPIRO TAGLIENTE di Roberto Ricci"