Splatters di Peter Jackson (il vero capolavoro del regista)

Splatters di Peter Jackson (il vero capolavoro del regista)

Braindead

 

Trama:

Il giovane Lionel è succube di una madre castrante. A sconvolgere questo ordine oltre a Paquita, una ragazza che si è invaghita di Lionel, c’è una scimmia-ratto portatrice di una maledizione che solo con un morso rende zombie le sue vittime. La madre di Lionel viene morsa in uno zoo e, impazzita, diffonde il contagio ovunque. Lionel e Paquita si ritroveranno ad affrontare un’orda di zombie purulenti.

Se avete conosciuto Peter Jackson pensando che abbia fatto solo  Il Signore degli anelli, Lo Hobbit o  Amabili resti, vi sbagliate di grosso. Era il 1992 e questo giovane regista di B-movies dopo l’esordio con lo stravagante Bad Taste – Fuori di testa e il satirico Meet the Feebles, fa capolino con una delle sue opere più importanti e bizzarre: Braindead (Splatters – Gli schizzacervelli). Peter Jackson pieno di talento e fantasia crea zombi e persone completamente pazze e “Fuori di testa” facendo della critica folle alla piccola società borghese americana. Qui il regista ha voluto una trama abbastanza semplice e poco impegnativa, ma vuole stupire e lo fa con carisma e abilità nella messa in scena, la sceneggiatura regge e non annoia lo spettatore, inoltre diverte e fa anche ridere come la scena del bambino/zombie portato nel parco da Lionel. Ritroviamo un piccolo omaggio a Psycho di Alfred Hitchcock e non solo, il tutto è una parodia, una presa in giro agli horror anni 80 Troma style. Se non avete visto questa perla e amate vedere zombi, sangue, budella, effetti speciali di alta classe e tanto… ma tanto humor guardatela presto, sicuramente non rimarrete delusi….. a differenza de Lo Hobbit

 

Potrebbero interessarti anche...

Autore: Alberto Di Muzio

Pubblicato il 25 dic 2013 alle 9:34 pm

Lascia un commento su "Splatters di Peter Jackson (il vero capolavoro del regista)"