Tarantino furioso: addio a “The Hateful eight”

Tarantino furioso: addio a “The Hateful eight”

Il danno è fatto. A poche settimane dall’ annuncio del suo secondo western, Quentin Tarantino ha deciso di rinunciare a “The hateful eight”. Il motivo? Qualcuno l’ha tradito e ha diffuso in rete lo script del film, che ha fatto naturalmente il giro del mondo.

Ma come sono andate esattamente le cose? E chi sono i sospettati? Di seguito le dichiarazioni che il regista ha rilasciato al magazine Deadline:

“Sono molto, molto depresso. Avevo finito la prima bozza di uno script e non volevo girarlo prima del prossimo inverno, tra un anno. Avevo consegnato lo script solo a sei persone, e oggi è trapelato in rete. Avevo dato una copia ad uno dei produttori di “Django Unchained”, Reggie Hudin, e lui ha permesso a un agente di venire a casa sua e di leggerlo. Per quanto mi riguarda, questo, è un tradimento, ma non grave in quanto l’agente non ha tenuto con se lo script. Ma a quel punto è successo qualcosa di molto brutto. Ho dato lo script nelle mani di tre attori: Michael Madsen, Bruce Dern e Tim Roth. Sono certo che uno che non fa queste cose è Tim Roth. Uno degli altri due ha permesso al proprio agente di leggerlo, e quell’agente lo ha passato a chiunque a Hollywood. Non so come cazzo lavorino questi agenti, ma a questo punto ho deciso di cancellare il film. Pubblicherò questa storia, e basta. Ho dato la mia sceneggiatura a sei persone, e se non posso fidarmi di loro di conseguenza perdo la voglia di fare il film. Pubblicherò la storia, ho finito. Passerò direttamente a un altro progetto. Ho altre 10 storie come quella. Parliamoci chiaro, a me non dispiace l’idea che chiunque possa leggere la sceneggiatura e la recensisca in rete. Francamente, vorrei capitasse sempre. Mi piace che la gente impazzisca per le mie cose, e che faccia di tutto per trovare i miei script e leggerli. Ma il fatto è che avevo dato quella sceneggiatura solo a sei persone! A partire da questa settimana inizierò a incontrare degli editori per pubblicare lo script[…]Potrei cambiare idea, la storia è mia. Ma quello che rimane è che non sarà il mio prossimo film. È mio, e se le muse in futuro mi convinceranno a farlo, lo faremo. Stavo prendendo in seria considerazione l’idea di pubblicare un libro con questa storia, ma a questo punto è sicuro che finirà in libreria e non al cinema. La mia idea originale era quella di scrivere due sceneggiature. Non avrei girato il western prima del prossimo inverno, ed ero gasatissimo per l’altra storia. Quindi a questo punto mi dedicherò a quel secondo script. Non avevo dato lo script a Christoph Waltz, come non l’avevo dato a Samuel L. Jackson. L’avevo dato a tre maledetti attori. Ci siamo incontrati in un posto e ho messo la sceneggiatura nelle loro mani. L’agente di Reggie Hudlin non ha mai avuto la copia tra le sue mani. Deve essere stato l’agente di Dern o Madsen. Voglio quel nome.”

La “caccia” è aperta!

Caterina Sabato

Quentin-Tarantino_620x410

Potrebbero interessarti anche...

Caterina Sabato

Autore: Caterina Sabato

Pubblicato il 22 gen 2014 alle 3:50 pm

Lascia un commento su "Tarantino furioso: addio a “The Hateful eight”"